I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
8 - 12 Aprile 2022

Pasqua in Turchia: Istanbul e Cappadocia

Nel crocevia fra  Oriente e Occidente,  troviamo un connubio di civiltà, storia e meraviglie naturali. Vi mostreremo lo splendore delle albe in Cappadocia con le sue formazioni laviche, i camini delle fate e le città sotterranee. Ad Istanbul, l'antica Costantinopoli, faremo un tuffo nella storia, scopriremo passato e presente, carpiremo l'odore delle spezie e ci riempiremo gli occhi con le splendide vedute sul Bosforo.

Programma di viaggio:

1°  GIORNO - 8 APRILE - BOLOGNA / ISTANBUL / CAPPADOCIA
Ritrovo in aeroporto a Bologna e partenza alle 11..10 per Kaiseri in Cappadocia con cambio aereo a Istanbul. Arrivo alle 17.30 e trasferimento in hotel. 
Cena e pernottamento. 
 
2° GIORNO - 9 APRILE - CAPPADOCIA 
Escursione (facoltativa) in mongolfiera per ammirare i camini delle fate all’alba.

La Cappadocia si trova su un altopiano nella regione dell’Anatolia centrale. È un luogo unico al mondo dove natura e storia si sono integrate dando origine ad un paesaggio surreale e fiabesco, ricco di cavità e grotte, costellato di piramidi di origine vulcanica, i famosi «camini delle fate», e di villaggi rupestri dai colori straordinari, che vanno dal rosso all’oro, dal verde al grigio. La valle di Göreme,  con le sue formazioni rocciose dalla bellezza mistica,  dal 1985 è inserita nella lista dei siti  patrimonio mondiale dell'umanità dell'UNESCO.  La conformazione geologica della Cappadocia è unica al mondo ed  è il risultato del dispiegarsi di forze naturali nel corso di millenni. Altrettanto unico è il suo patrimonio storico e culturale. L'origine delle piramidi di Göreme è dovuta all'erosione di rocce vulcaniche che si sono formate in seguito alle eruzioni di due vulcani  circa 8 milioni di anni fa. Alcune di queste piramidi sono state scavate e abitate fin dal IV secolo a.C., prima rifugio di anacoreti, in seguito di eremiti cristiani e poi di intere popolazioni. In epoca bizantina, l'intera regione si è trasformata in uno straordinario universo rupestre con ben 365 edifici come chiese, cappelle, monasteri, alcuni dei quali internamente decorati con affreschi policromi. La Cappadocia fu terreno fertile per la diffusione del Cristianesimo, che prese impulso dalla vivace comunità cristiana di Antiochia in Siria. Le chiese della Cappadocia subirono gli sfregi del periodo iconoclasta della storia bizantina (725-843), e molte pitture parietali furono danneggiate in seguito al divieto di rappresentare figure sacre. La posizione geografica, a cavallo fra l'Asia minore e la Mesopotamia, ha fatto per secoli della Cappadocia un crocevia di rotte commerciali, punto di passaggio della Via della Seta, oltre che l'oggetto di ripetute invasioni di popoli stranieri.

Dopo la prima colazione in hotel partenza per la visita guidata. Andremo alla scoperta della Valle di Goreme, un museo a cielo aperto, parco nazionale dal 1985. 
Qui potremo scoprire insediamenti rupestri, piuttosto che edifici innalzati da terra, molti dei quali sono tuttora abitati, ben 11 chiese rupestri, monasteri  e cappelle spesso scavate nella roccia.
Si prosegue  con la Valle dei Piccioni, pittoresco labirinto dove si susseguono rilievi rocciosi e grotte che un tempo fungevano da dimore. A Cavusin  andremo a vedere uno straordinario villaggio troglodita arroccato su una falesia. Poi sarà la volta di Uchisar, una suggestiva fortezza rocciosa che ci regala un panorama da lasciare senza fiato. 
Pranzo in corso d'escursione.
In serata rientro in hotel, cena e pernottamento.

3° GIORNO -  10 APRILE - CAPPADOCIA/ISTANBUL
Dopo la prima colazione proseguiremo con la visita guidata della Cappadocia. Andremo alla scoperta di una città sotterranea, Ozkonak, costruita dalle comunità cristiane per proteggersi dagli attacchi arabi. La città ha dieci piani collegati attraverso gallerie scavate in pietra vulcanica, e conteneva  fino a 60.000 persone.  Proseguiamo poi per Avanos, meglio conosciuta come la città della ceramica, sulle rive del fiume Kizilirmak, detto anche il fiume rosso, che prende il nome dal tipo di argilla che vi si deposita. Proprio con questo materiale si producono le ceramiche locali tanto conosciute e presenti nei numerosi laboratori che producono manufatti. Sul posto si visiteranno alcuni di questi negozi (ceramiche o lavorazione dell'onice).

Pranzo e bus per l'aeroporto per il volo da Nevsehir alle 15.20 che ci porterà a Istanbul. Arrivo previsto alle 16.40 e trasferimento in hotel con sistemazione nelle camere riservate. Cena in ristorante tipico in zona Taksim, uno dei luoghi più vibranti della città ricco di bar e ristoranti. Dall'omonima piazza parte una delle principali arterie commerciali della città, Istiklal Caddesie. Dopo cena passeggiata a Taksim e rientro in bus in hotel. Pernottamento.

4° GIORNO -  10/04/2023 - ISTANBUL
Prima colazione in hotel e partenza per la visita guidata della città.

Istanbul è una delle città più antiche del mondo.  Fondata nell'anno 667 a.C. dai coloni greci di Megara, nel corso della sua lunga e affascinante storia è stata capitale dell'impero romano (dal 330 al 395 d.c), dell'Impero bizantino (dal 395 al 1204 e poi dal 1261 al 1453), dell'impero latino (dal 1204 al 1261) e infine dell'impero ottomano (dal 1453 al 1922)  cambiando più volte nome. Anticamente nota come Bisanzio, a partire dal 330 divenne Costantinopoli per poi assumere solo nel 1930 l'attuale nome di Istanbul. Conosciuta anche con l'appellativo di "seconda Roma", fino alla conquista ottomana è stata uno dei fulcri più importanti della cristianità, per poi diventare successivamente crocevia di culture e religioni diverse. In seguito alla guerra di indipendenza, condotta dal grande Mustafa Kemal Ataturk, divenne la città più importante della nuova Repubblica Turca, mentre la capitale amministrativa fu trasportata ad Ankara in quanto ritenuta logisticamente più sicura. Con una popolazione di oltre 18 milioni di abitanti, attualmente è la città più popolosa della Turchia, capoluogo della provincia omonima e principale centro industriale, finanziario e culturale del Paese. Divisa dal Bosforo, Istanbul è l'unica metropoli al mondo ad estendersi tra due continenti, l'Europa (Tracia) e l'Asia (Anatolia).
La città ospita numerosi edifici di interesse storico ed artistico, tra cui la Basilica di Santa Sofia, il Monastero di Chora, la Torre genovese di Galata, il Palazzo Topkapi, il Palazzo di Dolmabahçe, la Moschea Blu, la Mosche di Solimano il Magnifico e altri monumenti famosi in tutto il mondo.

Partiremo per la visita guidata da uno dei gioielli della città:  il Palazzo Topkapi e i suoi tesori. Situato a est del quartiere Fatih di Istanbul,  è oggi uno dei più grandi musei-palazzo del mondo.

La costruzione, ordinata dal sultano Mehmed il Conquistatore, iniziò nel 1459, sei anni dopo la conquista di Costantinopoli da parte dell'impero ottomano. Nel XV e XVI secolo servì come residenza principale e quartier generale amministrativo dei sultani ottomani. Il nome Topkapi, che significa Porta dei Cannoni, gli fu dato solo nel XIX secolo. Dopo la fine dell'Impero ottomano nel 1923, un decreto governativo del 3 aprile 1924 trasformò il Topkapi in un museo. Il complesso è stato ampliato nel corso dei secoli, con importanti restauri dopo il terremoto del 1509 e l'incendio del 1665. 

Proseguiremo verso la piazza Sultanahmet e vedremo la Moschea Blu,  una delle più importanti moschee di Istanbul, vero  e proprio capolavoro dell'architettura ottomana. Costruita nel 1616 di fronte alla basilica di Santa Sofia, è l'unica moschea a poter vantare ben sei minareti. Il suo vero nome é Moschea del Sultano Ahmet (Sultanhamet), ma nel mondo occidentale è conosciuta per la decorazione con maioliche di colore blu di Iznik, ecco perchè la denominazione di Moschea Blu, Proseguiamo con la Moschea di Santa Sofia, il gioiello dell’architettura bizantina, dedicata alla Divina Sapienza, che porta splendidamente i suoi quasi 1500 anni d’età.. Faremo un giro nel Bazaar Egiziano o Bazaar delle spezie. E' stato costruito a forma di L con 6 porte d'ingresso, è un mercato molto vivace e colorato in cui i negozianti allestiscono le loro bancarelle con così tanta dedicazione che visitarle sarà un piacere per i sensi. Si trova nei pressi di Eminönü, una delle zone turistiche più popolari di Istanbul, e a pochi passi dal Ponte di Galata. In serata crociera sul Bosforo con cena a bordo. Pernottamento in hotel.

5° GIORNO -  12/04/2023 - ISTANBUL/BOLOGNA
Dopo la prima colazione rilascio delle camere riservate e partenza per il Grand Bazaar, no dei più grandi e antichi mercati del mondo. È uno dei luoghi migliori per fare shopping e comprare gioielli, artigianato locale o vestiti. Il mercato ha un'area coperta di 45.000 metri quadrati, in cui lavorano circa 20.000 persone. Il numero di visitatori giornalieri oscilla tra i 300.000 e i 500.000, a seconda dell'epoca e conta oltre 3.600 negozi, distribuiti in 64 vie. Per accedere al mercato ci sono 22 porte.

Le origini del Grande Bazar è risalgono al 1455, quando Maometto II fece costruire vicino al suo palazzo il vecchio bazar (Eski Bedesten). Come in molte altre città, attorno a questo edificio cominciarono a sorgere laboratori artigianali che diedero vita a vicoli che si distinguevano per corporazioni.
Nel tempo gli edifici aumentarono e le vie vennero coperte. Poco dopo, l'intero complesso venne recintato.

Dopo una "scorpacciata" di bancarelle, negozi e artigianato locale si rientra. Proseguimento in bus per l'aeroporto e partenza alle 16.25  con arrivo alle 18.00  a Bologna.

Prima scadenza entro il 18/11/2022

Nb. L'ordine delle visite potrebbe subire variazioni, miglioratice senza compromettere il buon esito del viaggio.

 

Importanti informazioni per il viaggio:

E'necessario il passaporto o la carta di identità valida per l'espatrio,  con almeno cinque  mesi di validità residua.
E’ consentito l’ingresso anche con la sola carta di identità valida per l’espatrio, cartacea o elettronica, in condizioni di perfetta integrità e con una validità residua di almeno 5 mesi, per coloro che entrano in Turchia attraverso tutte le frontiere, per via aerea e marittima per  chi ha acquistato un pacchetto che includa un mezzo di trasporto e il soggiorno e/o altri servizi turistici. Per chi acquista servizi separati è necessario il passaporto.

COVID-19. AVVISO A TUTTI I VIAGGIATORI
Dal 1 giugno 2022, non è più richiesto il Green Pass né altra certificazione equivalente per l’ingresso/rientro in Italia dall’estero. Per maggiori informazioni Approfondimento di ViaggiareSicuri. 

Vi invitiamo a controllare e leggere attentamente le comunicazioni ufficiali presenti al seguente link: https://www.dgc.gov.it/web/
Il viaggio proposto è programmato nel pieno rispetto delle attuali disposizioni anti-covid. Nuove disposizioni ufficiali potrebbero modificare quote e programmi

Si fa notare che lo standard alberghiero e dei servizi della Turchia non è uguale a quello Italiano e bisogna considerare circa 1 Stella in meno rispetto al nostro.

 

 

Dettagli prezzi:

1042,00 € Quota individuale - Base 25 partecipanti
1012,00 € Quota individuale - Base 35 partecipanti
170.00 € Suppl. singola
208.00 € Tasse aeroportuali
20.00 € Mance obbligatorie
49.00 € Assicurazione annullamento - Richiesta contestuale al versamento dell'acconto.
400,00 € Acconto alla prenotazione + Assic. annullamento se richiesta
500,00 € 2° acconto entro il 5/01/2023 - SALDO DA VERSARE ENTRO IL 2/03/2023

La quota include:

  • Voli a/r da Bologna in classe economica con cambio a Istanbul per la Cappadocia e diretto di rientro da Istanbul;
  • Sistemazione in camera doppia con servizi privati, 2 notti in Cappadocia in Cave Hotel in mezza pensione (Prima colazione e cena inclusa acqua ai pastii) e 2 notti in hotel 5* a Istanbul in bb;
  • n..3 pranzi esterni , 1 cenai in ristorante a Istanbul inclusa acqua ai pasti, escluse altre bevande;
  • Trasferimenti da e per gli aeroporti in Turchia;
  • Trasporti e visite menzionate nel programma, per le quali saranno utilizzati mezzi  diversi in base al numero dei partecipanti (auto, minivan o bus)
  • Guida parlante italiano durante le visite guidate come da tour;
  • Crociera sul Bosforo con cena inclusa;
  • Assicurazione medico bagaglio;
  • Accompagnatore dell'agenzia.

La quota non include:

  • Tasse aeroportuali obbligatorie. L'importo è di € 208.00 e può subire variazioni da parte della compagnia aerea in qualsiasi momento fino alla data di partenza.
  • Adeguamento carburante;
  • Eventuale volo in mongolfiera all'alba sulla Cappadocia. Quotazione ad oggi non ancora definita (indicativamente € 250/280 per persona).  Da rivedere più avanti. Prenotazione obbligatoria con saldo prima della partenza. In caso di maltempo o  condizioni che non permettano di svolgere il servizio (da parte del fornitore) verrà rimborsato l'intero importo; Non rimborsabile per ripensamenti e cancellazioni da parte dei clienti;
  • Mance obbligatorie per guida e autista, da pagare in loco: € 25.00 per persona. In attesa di sapere se vanno saldate prima della partenza o sul posto.
  • Assicurazione annullamento facoltativa € 49.00 per persona.
  • I pasti non menzionati e Tutto quanto non espressamente indicato al paragrafo "La quota  include".

 

Pasqua in Turchia: Istanbul e Cappadocia

Durata 5 giorni - 4 notti
Periodo 8 - 12 Aprile 2022
Luogo di partenza Bologna
Prezzo 1012,00 €