I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni
Data in definizione

Isola d'Elba: un tuffo nel mare, nella storia e nella natura

Un'isola che ci stupirà non solo per  il suo mare cristallino, ma anche per i suoi borghi caratteristici, per la natura e per la storia legata a Napoleone.

Venite con noi alla scoperta dell'isola

 

1° GIORNO – 25 SETTEMBRE
Partenza con pullman GT da Ferrara, Poggio Renatico, San Pietro in Casale, Altedo  (orario da riconfermare) per il porto di Piombino. Imbarco verso le ore 12.00 per l’Isola d’Elba (durata traversata circa 1 ora). Arrivo a Portoferraio e trasferimento con nostro pullman all’Hotel 3* per il pranzo. L’hotel si trova in località Marina di Campo. Dopo pranzo, sistemazione nelle camere e partenza per la visita guidata a Capoliveri, splendido borgo con un passato storico iniziato già in epoca romana, situato su di una collina che offre scorci unici sul mare e sulle coste dell’Elba. Oggi Capoliveri è il luogo dello shopping e dell’intrattenimento, con ristoranti, boutique alla moda ed eventi ogni giorno diversi. Capoliveri è comunque una bellissima scoperta con i suoi esempi di architettura antica, le piazze e i vicoli del vecchio borgo medievale. Tempo libero per una passeggiata. Rientro in hotel, cena e pernottamento.
 
 
2° GIORNO – 26 SETTEMBRE 
Prima colazione in hotel, incontro con la guida e partenza per la mattinata dedicata a Napoleone Bonaparte.
Forse non tutti sanno che Napoleone restò in esilio sull’isola d’Elba per oltre 10 mesi. L’Isola era già territorio francese e con il Trattato di Fointainebleau firmato nell’ aprile 1814, l’Imperatore abdicò mantenendo però in suo possesso l’isola, sulla quale doveva trascorrere il resto della sua vita. Arrivò a Portoferrario il 04 maggio 1814 con un’imbarcazione inglese. Ma ovviamente non era sua intenzione rimane a vita sull’isola d’Elba, nonostante la presenza della madre Letizia e della moglie Paolina. Dopo circa 10 mesi, vene a conoscenza del fatto che i Borboni stavano portando alla rovina la Francia e che il popolo lo desiderava di nuovo in patria. Nel febbraio 1815, decide quindi di lasciare l’isola seguito dai suoi fedeli e dalla gente che era corsa al porto per salutarlo. Nella notte dunque lasciò l’Elba, per dirigersi “di campanile in campanile, fino alle guglie di Notre Dame”.
 
Visiteremo una delle due ville di Napoleone: Villa San Martino.
La Villa di San Martino si trova nella campagna antistante Portoferraio, in una bellissima vallata ricca di boschi, vigneti e acque potabili. La villa era inizialmente una casa rovinata con un magazzini per i vini che l’imperatore convertì in una casa da abitazione a più piani. Dopo i Cento Giorni di esilio, la villa fu abbandonata finché un principe russo l’acquistò e l’arricchì realizzando un grande museo che raccoglieva i cimeli dell’Imperatore. Nacque così la Galleria Demidoff, in stile neoclassico, inaugurata nel 1859 che raccoglieva anche opere del Canova, Vernet, Bellangè, Morelli, Grenier. Alla morte del principe, gran parte della collezione venne dispersa. Negli anni 30 la Villa poi divenne proprietà dello Stato Italiano. 

Dopo la visita alla Villa, rientro in hotel per il pranzo. POMERIGGIO LIBERO PER LA SPIAGGIA O VISITE INDIVIDUALI. Cena e pernottamento.
 
 
3° GIORNO – 27 SETTEMBRE
Dopo la prima colazione, partenza per la parte orientale dell’isola, la zona mineraria, detta “la costa che brilla!, per l’effetto dei minerali che si trovano nelle spiagge e nella costa, che baciati dal sole fanno l’effetto di brillare. Visiteremo quindi gli storici paesi dei minatori: Rio Elba e Rio Marina.
Rio Marina è incastonata in una piccola insenatura di mare contornata da colline di terra rossa ricca di ossido di ferro. Fin dall’epoca degli Etruschi, in quest’area si estraeva il ferro dalle miniere che è rimasta una delle attività prevalenti per gli abitanti dell’isola fino a qualche decennio fa. Rio nell’Elba, invece, è arroccato su di un colle di circa 170 metri sul livello del mare ed è uno dei più antichi paesi dell’Elba, in quanto le sue origini risalgono all’età del bronzo. E’ famosa anch’essa per le sue miniere di ferro del periodo etrusco.
 
Rientro in hotel per il pranzo. POMERIGGIO LIBERO PER LA SPIAGGIA O VISITE INDIVIDUALI. Cena e pernottamento.
 
 
4° GIORNO – 28 SETTEMBRE 
Giornata completamente a disposizione. Pranzo e cena sempre inclusi in hotel, pernottamento.

 
 
5° GIORNO – 29 SETTEMBRE 
Prima colazione in hotel, mattinata a disposizione per un po’ di mare o per una passeggiata in centro, per l’ultimo shopping. Ore 13 circa partenza da Portoferraio con il traghetto per Piombino. Rientro a casa nel pomeriggio con sosta lungo il percorso per il pranzo in autogrill (pranzo libero).
 

Dettagli prezzi:

460,00 € Quota individuale base minima 30 partecipanti
480,00 € Quota individuale base minima 25 partecipanti
520,00 € Quota individuale base minima 21 partecipanti
80,00 € Suppl- singola
150,00 € Acconto alla prenotazione - Saldo entro il 15 settembre
36,00 € Polizza annullamento facoltativa - Top copertura Covid

La quota include:

  • Viaggio in pullman GT
  • N. 4 pernottamenti presso hotel 3 stelle a Marina di Campo con trattamento di pensione completa, bevande ai pasti (dal pranzo del primo giorno alla colazione dell’ultimo giorno)
  • Cocktail di benvenuto; traghetto a/r Piombino-Portoferraio
  • Guida turistica per 2 mezza giornate
  • Ingresso al Museo/Villa Napoleonica
  • Assicurazione medico/bagaglio
  • Accompagnatore.

La quota non include:

  • Pranzo dell’ultimo giorno
  • Tassa di soggiorno
  • Mance
  • Extra di natura personale
  • Tutto quanto non espressamente indicato alla voce " la quota comprende" 
     

Isola d'Elba: un tuffo nel mare, nella storia e nella natura

Durata 5 giorni - 4 notti
Periodo Data in definizione
Luogo di partenza Ferrara
Prezzo 460,00 €